Tecnologie e professionisti 4.0: le aziende guardano alla supply chain.

Tecnologie e professionisti 4.0: le aziende guardano alla supply chain.

16 ottobre 2018|Categoria: Aggiornamenti|

Cosa stanno facendo e cosa faranno le imprese per acquisire le competenze 4.0 necessarie?

Abbiamo capito, il nuovo professionista 4.0 deve essere dotato di conoscenze e capacità tecnologiche  e manageriali.
(Ne parliamo qui!)
E le aziende italiane? Saranno pronte ad accogliere i nuovi professionisti 4.0, dotandosi della giusta tecnologia?

Data la difficoltà nel reclutamento di nuove figure professionali, molte aziende cercheranno di formare e riqualificare il proprio personale specialmente per:

  • definire un piano di azione per Industria 4.0;
  • procedere ad analisi, modellazione e simulazione dei dati di produzione provenienti da sensori e dispositivi;
  • gestire sensoristica e piattaforme Iot per il monitoraggio dei flussi materiali;
  • progettare un prodotto smart e connesso e relativi servizi collegati.

La formazione invece, si focalizzerà sulle competenze finalizzate alla gestione della produzione, vale a dire:

  • miglioramento dei processi;
  • pianificazione e coordinamento;
  • gestione di risorse smart;
  • tecnologie accrescitive e di processo;
  • analisi dei dati;
  • modellazione e simulazione;

privilegiando skills come la capacità di:

  • definire un piano di adozione delle tecnologie per il miglioramento dei processi produttivi;
  • analizzare, modellare e simulare dati di produzione;
  • progettare un sistema di manutenzione predittiva.

Le competenze specifiche che invece sembrano (ma solo per il momento) non interessare alle aziende e sulle quali non si agirà a breve, in termini di formazione o di assunzioni, sono:

  • realtà virtuale o aumentata per la produzione;
  • uso di stampanti 3d;
  • simulazione avanzata per la pianificazione e l’analisi di scenari futuri;
  • integrazioni di fonti di innovazione eterogenee interne ed esterne all’azienda.

Detto questo, quale aspetto privilegiare?

L’attenzione delle imprese sembra concentrarsi un po’ di più sulla supply chain, focalizzandosi sulla capacità di gestire il piano di adozione delle tecnologie 4.0 e di integrazione dei processi con clienti e fornitori lungo la supply chain.

Insomma, una competenza che dovrebbe allineare la prospettiva strategica di business con la prospettiva tecnica, senza perdere di vista alcuni aspetti fondamentali come sicurezza del personale, cybersecurity, privacy, proprietà dei dati, aspetti legali.

Ora è tutto chiaro! Le aziende italiane sono pronte al cambiamento, puntando su riqualificazione e formazione dei propri dipendenti. 

Nel percorso di adozione 4.0, avere il giusto alleato e dotarsi di strumenti software adeguati sarà la mossa vincente per tutte le aziende.😉